Solo quattro passi

Solo quattro passi. È questo il titolo, altamente significativo, del libro di Franco Mazzaro, presentato il 14 luglio nell’incantevole scenario della piazzetta antistante la Chiesa della Madonna di Costantinopoli di Agropoli. Mentre il sole dolcemente declinava, l’autore, con la riservatezza e il garbo che lo caratterizzano, ha riempito il cuore dei presenti con i versi del suo debutto poetico.

La serata, condotta da Milena Esposito, della casa editrice L’ArgoLibro, ha aperto la Rassegna letteraria “MA DI GIOVEDÌ?” Incontri e confronti con autori interessanti. È intervenuto il consigliere e delegato alla cultura, dott. Francesco Crispino, che ha portato anche i saluti dell’intera amministrazione comunale. Le poesie sono state declamate dall’’autore stesso e dalla voce inconfondibile di Cristina Orrico. Come sempre, un grazie speciale a Francesco Sicilia per l’organizzazione e la presenza attiva.

Ad arricchire la valenza culturale di questo momento stata anche la presenza del pittore Donato Stabile, che ha esposto tre quadri della sua ultima mostra, dal titolo “Armonia Ansiosa”.

 

 

Verrò a prenderti e tu mi seguirai,

saranno giusto quattro passi che non finiranno mai…

 

Quali parole più appropriate per afferrare il senso dell’amore che rappresenta il fil rouge dell’intero corpus poetico di Franco Mazzara. Solo quattro passi nel limite interminabile dell’amore, che è pungente e penetrante come un pugnale dentro al cuore, ma è anche dolce come le ciliegie da assaporare.

La sua penna, con una straordinaria delicatezza, tocca le corde del cuore del lettore, senza cadere mai nella banalità o nell’ordinarietà. La vita stessa, con le sue contraddizioni, che scorre tra lo smarrimento e il tormento, viene raccontata in rima, tra similitudini fortemente significative e contrasti solo in apparenza stridenti come “i silenzi paradossalmente assordanti”.

Non può mancare la domanda esistenziale che da sempre attanaglia l’uomo, proprio perché non c’è alcuna risposta o, perlomeno, non se ne può dare una univoca:

“Cosa ci aspetta oltre l’orizzonte di questo mare?”

A tal proposito, il nostro poeta ci ricorda che, per quanto ci possiamo concentrare, tentando di scorporare le emozioni dalle riflessioni, “paradossalmente la follia e la confusione le partorisce la ragione”.

Emerge su tutto un profondo rispetto per la figura femminile, anche quando viene descritta attraverso la delusione per il rifiuto o l’abbandono.  La donna è, dunque, un pensiero ricorrente e la sua mancanza si avverte ancor prima che lei vada via. Attraverso giochi di parole e rime ben strutturate, Franco Mazzaro si rivolge alla sua musa, la creatura descritta con una calzante iperbole “La donna è una creatura con un miliardo di sfaccettature” ed è a lei che è dedicato  anche un topos della poesia latina: l’invito all’amore. Di catulliana memoria, l’Amemus ci trattiene su queste che, a mio avviso, non sono solo poesie, ma vere e proprie canzoni, alcune delle quali andrebbero sicuramente musicate per sprigionare, con tutta la loro  potenza, l’intensità che le caratterizza.

 

“E quindi, fuggiamo fanciulla e amiamoci nel modo più forte possibile,

amiamoci fino a graffiarci di piacere le anime, amiamoci mia creatura gemella…”

 

A tutti un caloroso invito, ad assaporare la raccolta poetica di Franco Mazzaro, con le innumerevoli chiavi di lettura di interpretazione che l’animo di ciascuno di noi sceglierà di adottare, accomunati – parafrasando il poeta- dall’unica vera logica illogica, il senso insensato e la paura di essere innamorati.

 

 

L’AUTORE

Nato nel 1972, animo irrequieto e indomabile. Guidato dal desiderio d’evasione nei confronti dell’ipnotica e disarmante routine quotidiana, Franco Mazzaro, descrive, dipinge e canta la frustrazione esistenziale, la rabbia e l’angoscia del vivere, fondendole all’incanto e alla magia dell’amore.

0 commenti
17 Mi piace
Post precedenteNext post: SIPARIO

Articoli Associati

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi sono!

Ciao, sono Giuseppina De Marco, Giusy per gli amici. Adoro leggere, scrivere e, soprattutto, COMUNICARE. Questo blog nasce perché... Leggi di più

Ultimi articoli
Categorie
I più popolari
Archivio
Calendario
Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031